Come pulire il cupolino della moto senza rovinarlo

Ecco come pulire il cupolino della moto ed effettuare una corretta manutenzione

Smog e intemperie mettono a dura prova la pulizia, e anche la resistenza, del cupolino della moto. Sarà forse capitato anche a te di notare sulla superficie macchie e aloni che a lungo andare si opacizzano impedendo quindi la visuale corretta. Effettuare un’adeguata manutenzione previene il problema, l’importante è sapere come pulire il cupolino della moto in modo corretto, per evitare di produrre fastidiosi e inestetici graffi.

Di cosa è fatto il cupolino della moto

I cupolini sono realizzati in materiale plastico, nella maggior parte dei casi in policarbonato. Questo materiale ha notevoli vantaggi, è resistente bene agli urti e alla pressione dell’aria, senza flettersi, anche quando si corre ad alta velocità. Il problema del policarbonato è che dopo qualche anno tende ad opacizzarsi per via del distacco dello strato protettivo che lo ricopre. I raggi del sole, la pioggia, i sassolini che possono colpire il cupolino rovinano la superficie e la ingialliscono creando punti di discontinuità. Anche i lavaggi, se effettuati in modo frequente e con detergenti aggressivi contribuiscono ad opacizzare il materiale, ecco perché è necessario sapere bene come pulire il cupolino della moto e farlo con giusta frequenza.

Come pulire il cupolino della moto in maniera efficace

Il policarbonato del cupolino è ricoperto da una lacca che ha lo scopo di proteggere la superficie dai graffi. Un lavoro di lucidatura potrebbe rimuovere la lacca rendendo il cupolino più soggetto ai graffi. Vediamo quindi come pulire il cupolino della moto per mantenerne inalterate le caratteristiche e farlo durare più a lungo:

  • Mai usare stracci ruvidi o paste abrasive, procurati invece un panno morbido e un detergente neutro
  • i lavaggi non devono essere toppo frequenti
  • meglio evitare di lasciare il cupolino esposto al sole, è consigliato coprire sempre la moto quando è in sosta.

Un trucco efficace è quello di procurarsi una pelle di daino, bagnarla in acqua e dopo averla strizzata stenderla sul cupolino per una mezz’ora. Questo semplice gesto è utile ad ammorbidire lo sporco. Fatto questo basta passare un panno in microfibra e un detergente neutro per rimuovere la sporcizia, senza creare graffi o rovinare la superficie. In commercio si trovano poi dei prodotti specifici per rimuovere lo sporco più resistente come, ad esempio, le tracce di resina.

Se il tuo cupolino è irrimediabilmente rigato, l’uso di cotone e pasta abrasiva può migliorare la situazione, ma a lungo andare la superficie si opacizza. Se ha già qualche anno, puoi anche pensare di sostituirlo acquistandone uno nuovo.

Puoi eseguire tu stesso questa operazione acquistando il cupolino adatto per la tua moto tra le tante proposte che trovi nel catalogo online di Genial Motor. Trovi anche tutti i pezzi di ricambio che ti servono per effettuare la manutenzione della tua moto.